Menu

Torna l'inverno su Italia e Europa

Dopo all'incirca quindici giorni di pausa l'inverno torna nuovamente a far visita alla penisola Italica e prepara una fase prolungata di instabilità e temperature al di sotto dei valori medi del periodo. 

Proprio in queste ore dell'aria fredda di origine Artico Marittima è andata mischiandosi con aria più fredda di origine continentale, andando a formare un vortice depressionario sul Mediterraneo centrale. Il suddetto vortice, avrà il merito di riportare la neve lungo tutta la catena Appenninica, in un primo momento fino a quote medio-alte (1200-1500 metri), in un secondo momento (a partire da lunedì 19) la quota neve tenderà progressivamente ad abbassarsi fino a raggiungere la bassa montagna (600-900 metri). 

Attenzione però perché non è finita qui. Nella giornata di mercoledì una decisa spinta dell'anticiclone Azzorriano verso nord est permetterà la discesa di aria ancora più fredda verso l'Europa centrale, interessando in parte anche l'Italia e determinando cosi una sensibile diminuzione delle temperature lungo tutto lo stivale. 

 (temperature a 1500 metri di quota)

Non è ancora chiara l'effettiva portata dell'ingresso freddo verso il quale stiamo andando incontro, anzi è molto probabile che non sia nemmeno lontanamente paragonabile a quello avutosi sul finire del mese di febbraio; tuttavia la situazione rimane molto dinamica e merita di essere tenuta sott'occhio anche per garantire una corretta informazione a tutti i nostri lettori. 

Nei prossimi giorni torneremo senza dubbio sull'argomento per andare a chiarire con certezza l'entità della bordata fredda attesa dalla metà della prossima settimana. 

 

Gianni Ferri Bontempi

 

10-03-2018

i nostri partner