Menu

Fase prolungata d'instabilità, poi possibile affondo freddo?

L'inverno ha deciso di fare sul serio e dopo numerose ondate fredde, se ne sono contate già un paio nel mese di gennaio, ecco che ora ha deciso di sfidarci con una serie di minimi depressionari sul medio-basso Tirreno e instabilità diffusa su buona parte della penisola. 

Piogge sparse e nevicate sui monti ci stanno già interessando proprio in questi giorni e con buone probabilità continueranno a farlo per tutto il weekend e per l'inizio della prossima settimana. Maggiormente interessante saranno le regioni centro-meridionali della nostra penisola, come si evince dalla mappa sotto inserita, e solo più marginalmente il nord est Italico. 

La neve cadrà a quote di medio-bassa montagna sulle regioni centro meridionali e a quote inferiori su quelle settentrionali, laddove però le precipitazioni assumeranno una portata decisamente minore.

(precipitazioni prossime 96 ore)

Successivamente cosa accadrà? 

Al momento non è ancora dato saperlo con certezza, anche se dalle ultime emissioni modellistiche, intorno alla metà della prossima settimana, inizia a prendere corpo l'ipotesi di un ingresso Artico corposo con dinamica e eventuali coinvolgimenti freddi ancora tutti da decifrare.

I principali Global Model sono abbastanza concordi, ma essendo la distanza temporale ancora molto elevata non possiamo sbilanciarci in previsioni.

Proprio per questo vi invitiamo a rimanere aggiornati e a seguire passo passo i prossimi editoriali. 

Stay tuned 

 

18-01-2019

Gianni Ferri Bontempi