Menu

Tempo stabile fino al weekend, poi nuovo peggioramento?

Un cuneo alto pressorio si è impadronito, nelle ultime ore, del Mediterraneo centrale e nello specifico anche della nostra penisola. 

Le temperature sono tornate ad aumentare, dopo un mese di gennaio decisamente freddo per il periodo (chiuso all'incirca a -1°c sulla media), grazie all'avvento, in quota, di correnti calde di origine Atlantica, accompagnate da tempo stabile su tutte le regioni da nord a sud. 

Le condizioni meteorologiche rimarranno pressoché invariate almeno fino alla giornata di domenica, anche se da venerdì la nuvolosità tenderà leggermente a aumentare, ma senza la possibilità di precipitazioni (nubi medio-alte); condizioni perfette quindi per mettere un bel paio di sci ai piedi e fare una bella passeggiata lungo le Alpi o i nostri Appennini.

Attenzione però perché, tra lunedì e martedì della prossima settimana, il tempo probabilmente tornerà a peggiorare sotto la spinta di correnti più fredde di origine Artico marittima, le quali riporteranno le temperature nella media del periodo o leggermente al di sotto di essa e un pò di neve fresca lungo la catena appenninica centro-meridionale (in modo particolare lungo il versante Adriatico). 

Successivamente la situazione appare ancora molto confusa, con i modelli che continuano ad alternare scenari alto pressori a colate fredde di origine artico continentale. 

Nelle prossime ore probabilmente i principali modelli di calcolo inizieranno a delineare una più precisa ipotesi futura, ma fino a quel momento vi invitiamo a rimanere costantemente aggiornati sul nostro portale.

 

06-02-2019

 

Gianni Ferri Bontempi