Menu

Niente da fare, inverno ancora fermo ai box

 (alta pressione verso l'Italia)

Il rapido peggioramento della scorsa settimana non ci deve illudere. Infatti, in queste ore, l'alta pressione è tornata prontamente a farla da padrona su tutto il Mediterraneo centrale determinando un nuovo miglioramento del tempo anche sulle nostre regioni. Il tutto accompagnato anche da un deciso aumento delle temperature, in particolar modo in alta quota, in grado di causare lo scioglimento di buona parte del manto nevoso depositatosi lo scorso fine settimana. 

Nel futuro prossimo ci attende un lieve peggioramento del tempo intorno al fine settimana (sabato 25 e domenica 26), a causa dello scorrimento, da ovest verso est, di aria più fresca di origine nord atlantica in grado di generare qualche rovescio a macchia di leopardo su tutte le regioni centrali (soprattutto lungo il versante Tirrenico). 

Dal punto di vista termico non si avranno grossi scossoni, con il limite delle "nevicate" che potrebbe attestarsi sui 1500-1700 metri (nevicate che saranno comunque blande).

A seguire, con l'inizio della prossima settimana, si aprirà un nuovo periodo di tempo stabile lungo tutta la penisola, contrassegnato da valori termici leggermente al di sopra delle medie stagioni in quota e all'incirca in media al suolo, dove saranno anche possibili gelate nelle ore notturne. 

La stagione invernale 2019/2020 rischia di passare alla storia come una delle peggiori e ha ormai a disposizione, nell'effettività, soltanto un mese per salvare la stagione, quello di febbraio. 

Detto questo vi invitiamo come sempre a rimanere costantemente aggiornati sul nostro portale, nella speranza di intravedere novità importanti per gli amanti dello sci e della neve. 

 

22/01/2020

Ferri Bontempi Gianni