Menu

L'eruzione del vulcano Krakatau provoca tsunami in Indonesia

Numerosi eruzioni si stanno verificando proprio in queste ore nel vulcano Krakatau, in Indonesia. Queste hanno prodotto flussi di lava e talvolta anche frane sottomarine, quest'ultime ritenute la causa del verificarsi dello tsunami.

La cenere vulcanica sembra aver raggiunto i 16.7 km di altezza e di conseguenza il codice colore aviazione è stato innalzato a rosso.

I dati sono a dir poco disastrosi: secondo le agenzie sono almeno 167 i morti e oltre 700 i feriti dal potente tsunami verificatosi a seguito delle eruzioni vulcaniche. Quasi 600 le abitazioni danneggiate nei villaggi situati intorno allo stretto di Sunda e le perdite maggiori sono state segnalate nelle regioni di Pandeglang, Lampung meridionale e Serang.

Stando ai dati in nostro possesso lo tsunami dovrebbe aver colpito intorno alle 22 UTC del 22 dicembre 2018.

Aggiornamento:

L'attività vulcanica sul Krakatau continua ad aumentare, costringendo le autorità Indonesiane ad alzare il livello di allerta da 2 a 3 su una scala di 4. Proseguono inoltre affermando che sono possibili altri tsunami e proprio per questo la zona di "pericolo" è stata estesa da 2 a 5 km.

 

23-12-2018

Gianni Ferri Bontempi