Menu

Il gelo investe gli USA

 

Intorno alla fine del mese di gennaio, una massa d'aria artica molto fredda si è spinta dal Canada verso il Midwest e il Nordest degli Stati Uniti, generando un brusco calo delle temperature. 

Sono almeno 9 le persone morte a causa delle condizioni meteorologiche avverse e delle basse temperature e, oltre alla perdita di vite umane, si è aggiunta anche l'interruzione di numerose infrastrutture, fra cui: la fornitura di acqua, energia e il caos generatosi per le strade.

Morrisonville, IL, ha registrato -36 °c il 31 gennaio 2019 (probabilmente si tratta del minimo storico per lo Stato dell'Illinois); Moline, sempre Illinois, ha raggiunto -34 °c; sempre nell'Illinois l'aeroporto di Quad City ha stabilito un nuovo record storico con -33,8 °c.

L'aeroporto O'Hare di Chicago ha misurato -30 ° C il 30 gennaio, segnando la temperatura più fredda degli ultimi 34 anni, sfiorando il precedente record di -32 °c.

In aggiunta alle rigide condizioni atmosferiche del suolo va segnalato il forte vento, la cui temperatura percepita spesso raggiungeva se non superava i -51°c.

I governatori di Wisconsin, Illinois e Michigan hanno dichiarato lo stato di emergenza, chiudendo molte scuole e aziende.

Gravi disagi ai due principali aeroporti di Chicago con almeno 2.700 voli cancellati. 

04-02-2019

 

Gianni Ferri Bontempi