Menu

Temperature in calo da mercoledì fino al weekend

 (calo termico in quota)

Dopo una settimana all'insegna della stabilità atmosferica e dalle temperature simil estive, ecco che 𝐥'𝐚𝐥𝐭𝐚 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐬𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐭𝐨𝐫𝐧𝐞𝐫𝐚̀ 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐚 𝐩𝐞𝐫𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐨𝐥𝐩𝐨.

Tuttavia lo "sblocco" momentaneo della situazione non verrà da nord ovest, come sarebbe lecito attendersi alla metà di settembre (ovvero ad opera di perturbazioni atlantiche), ma verrà da est, anzi precisamente da nord est, grazie all'ingresso di aria più fredda e secca sulle nostre regioni. 

Le temperature si abbasseranno ovunque di 2-4°c, riportandosi cosi nelle medie del periodo o leggermente al di sotto di esse.

Grazie all'ingresso di quest'aria più fredda si attiverà anche dell'instabilità sulle regioni centrali, specialmente lungo quelle Adriatiche e nelle zone interne del centro a ridosso dei rilievi montuosi, che però rimarrà comunque estremamente localizzata e non in grado di apportare un contributo pluviometrico uniforme sulle nostre regioni. 

Dall'inizio della prossima settimana le temperature torneranno nuovamente a salire, accompagnate da un nuovo aumento dei valori pressori in sede mediterranea; tale aumento dovrebbe perdurare almeno fino alla metà della prossima settimana, quando sembra ipotizzabile una nuova discesa dei valori termici sia in quota che al suolo. 

Tuttavia la vera domanda è questa: le vecchie perturbazioni atlantiche dove sono finite? 

17/09/2019

Ferri Bontempi Gianni