Menu

Report dello scioglimento dei ghiacci: situazione preoccupante

La rapida fusione dei ghiacci artici è, oramai, un problema estremamente reale e di primo piano. 

A dimostrarlo, come vedremo, oltre a spedizioni sul posto realizzate da esperti, vi sono anche le analisi satellitari condotte dalla NASA.

Quest'ultime hanno verificato che, a fine estate 2019, i ghiacci artici hanno raggiunto la seconda estensione minima mai registrata da quando si archiviano i dati (ovvero dagli anni 70).

"L'estensione minima del ghiaccio marino di quest'anno dimostra che non vi è alcun segno di ripresa", ha affermato Claire Parkinson, scienziata presso il Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland.

Le cause di questo rapido scioglimento vanno imputate in minima parte a cicli naturali, che da sempre caratterizzano il clima e la vita sulla terra, e in gran parte al Global Warming e quindi all'effetto serra.

Volgendo lo sguardo a situazioni a noi più prossime, ci renderemmo conto di come, oltre allo scioglimenti dei ghiacci polari, l'aumento della temperatura globale, e nello specifico l'aumento della temperatura del comparto europeo, stia determinando la sparizione dei ghiacciai alpini.

Di seguito vi riportiamo un bellissimo, quanto triste, video realizzato da Jacopo Zannoni dell'Associazione "Zena Storm Chaser", che mostra quanto sia rapida la fusione del ghiacciaio "Aletsch". 

Il ghiacciaio in questione è il più esteso delle Alpi, con oltre 120 chilometri quadrati di superficie, e si trova alla bellezza di 2.333 m s.l.m. 

 

26/09/2019

Ferri Bontempi Gianni

Accedi all nostro forum ufficiale per discutere e confrontarti con noi:http://forum.meteocentroitalia.it