Menu

Meteo ultimo dell'anno e Capodanno

 (campo altopressorio in spostamento sull'Italia)

In queste ultime ore, un po' a sorpresa, è stato il freddo a farla da padrone e a conquistarsi di diritto la scena, con nevicate localmente intense lungo l'appennino versante Adriatico e con le temperature che si sono attestate su valori decisamente inferiori alle medie stagionali: basti pensare che abbiamo raggiunto l'isoterma di -9 gradi a 850 hpa (1500 metri di quota).

Cosa ci attende prossimamente

Va detto che le condizioni atmosferiche si presenteranno in miglioramento già a partire dalla giornata di oggi, domenica 29 dicembre, e continueranno poi a migliorare nei prossimi giorni garantendo tempo stabile, un po' ovunque, per ultimo dell'anno e Capodanno

Il miglioramento sarà dovuto allo spostamento verso est, e quindi fin sulla nostra penisola, dell'anticiclone delle Azzorre, in grado di apportare un rapido miglioramento del tempo associato ad un nuovo aumento delle temperature, le quali si riporteranno, già dal 31 dicembre, intorno alla media del periodo. 

La ventilazione si confermerà settentrionale ma con un'intensità moderata.

Le condizioni meteorologiche si manterranno stabili almeno fino al 3-4 gennaio, ma questo non vuol dire che non si avrà addosso la sensazione d'inverno in quanto le temperature minime, nelle vallate interne e nelle zone pianeggianti, si avvicineranno molto spesso allo zero. 

Un possibile nuovo peggioramento in "chiave fredda" sembra auspicabile a partire dal 5-6 gennaio; tuttavia vista la distanza temporale, vi invitiamo a rimanere costantemente aggiornati sul nostro portale in attesa di importanti novità. 

 

29/12/2019

Ferri Bontempi Gianni